15/06/2008 domenica – Ciclisti e filtri del cervello

Ho avuto un’altra prova della formidabile capacità selettiva del cervello.

Venerdì pomeriggio come al solito viaggiavo per la stretta via di campagna che collega le principali arterie di Milano Sud a Magenta.

Fra curve e contro curve occorre fare molta attenzione. La carreggiata è molto stretta.

Prima di affrontare ogni curva l’occhio si lancia in avanti per vedere se sta arrivando un’auto dalla direzione opposta. Un’auto appunto. Mi è capitato più volte, l’ultima venerdì scorso, di vedere bene che non arrivasse nessun’auto, e infatti non ho incrociato nessuna vettura nella curva. Peccato che il mio cervello fosse così intento a intercettare l’auto da non accorgersi del ciclista che procedeva verso di me a tutta velocità. Intendiamoci, niente di grave, un ciclista e la mia auto si incrociano più che comodamente, lui non si è accorto di nulla, non saprà mai di essere spuntato all’improvviso mentre stavo affrontando la curva.

Pluff, è apparso improvvisamente.

Se cerco un’auto vedo solo la presenza di un’eventuale auto, il ciclista viene filtrato e cancellato!

Così se desideri qualcosa, se hai degli obiettivi ben definiti riuscirai a vedere e a cogliere tutte le occasioni per ottenere l’oggetto del tuo desiderio, per raggiungere la tua meta. Se non hai desideri o obiettivi ignorerai qualunque occasione ti venga incontro e ti sfiori.

…i ciclisti sono avvisati….

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...