Archivi categoria: Atteggiamento mentale

Ogni viaggio un emozione

Viaggiare mi piace. 

Lo faccio spesso per lavoro. Viaggi brevi, su e giù per l’Italia. 

Forse mi capiterà più spesso nei prossimi mesi. 

Mi sposto in treno. 

Ogni viaggio mi dà una emozione particolare. Soprattutto se la meta è nuova e remota. 

Oggi, ad esempio, mi sto recando in un piccolo paese della provincia toscana. 

Regionale, cambio, Regionale. Coacervo di esistenze e lento scorrere del mutevole paesaggio italiano là fuori. 

Viaggio che soddisfa il mio costante bisogno di varietà e la mia affamata curiosità. 

Quel tanto di avventura che caratterizza il muoversi con treni locali, quelli di una volta, e con cambio, per di più!  

L’inconfessabile speranza che qualcosa vada storto per mettersi alla prova, per aggiungere avventura, per poi rammentarlo e raccontarlo con soddisfazione e ilarità. 

In fondo non è così, sopratutto, che si accumula esperienza e Vita?

Annunci

Essere risorsa e dare valore

ekis

Apro una mail di Ekis.

Mi colpisce la dichiarazione di mission

“Essere risorsa e dare valore”

Semplice ma carica di significato. Effettivamente è quello che dovremmo fare ogni giorno, sforzarsi di essere risorsa e date valore. Tutto il resto vien di conseguenza.

Ti è capitato di leggere mission altrettanto significative (o pessime)? Se così fosse mi piacerebbe che le condividessi inserendo un commento al post.

Ricordati di iscriverti al iomanager!

Dalla scienza al luogo comune

Alcune scoperte scientifiche diventano particolarmente popolari e si adattano, o meglio, vengono adattate per spiegare una molteplicità di fenomeni.

Vengono prese, interpretate e fatte proprie. A volte corrotte e piegate a giustificare fenomeni vari.

Sono le teorie controintuitive, da una parte, e quelle che offrono spiegazioni semplici a fenomeni complessi, dall’altra.

Queste caratteristiche alimentano le potenzialità suggestive e persuasive delle teorie stesse e delle loro declinazioni narrative.

La teoria dei neuroni a specchio è ormai nota a tutti. O almeno lo è una delle tante versioni e interpretazioni che le sono state cucite addosso.

Io stesso devo averla utilizzata superficilmente in qualche post di questo blog.

La fisica quantistica è un altro buon esempio del fenomeno. Questa per fortuna non mi sono trovato a banalizzarla.

Quando mi è capitato di scorgere sugli scaffali delle novità saggistiche della libreria Feltrinelli il libro di Gregory Hickok “Il mito dei neuroni a specchio” ho avuto un sussulto.

Ho pensato “meno male”.

Probabilmente il libro avrà meno successo dei miti di cui si occupa, ma insegnerà a qualcuno a riflettere e a leggere criticamente le divulgazioni superficiali di studi scientifici, sopratutto quelli più popolari.

Che ne pensi? Mi farebbe piacere se commentassi e valutassi questo post.

Sì, Viaggiare!

20140805_114554

Pensieri del ritorno.

“Quando parti per un lungo viaggio devi essere disposto a rinunciare a tante cose, soprattutto a te stesso.”

“Se vuoi scoprire il luogo in cui stai, vattene il più lontano possibile”

Mutarsi da ospite a padrone di casa

XXX Stratagemma “Mutarsi da ospite a padrone di casa”

Ogni combattimento, sia che si svolga dentro o fuori di noi, è sempre un combattimento contro noi stessi. Da un punto di vista psicologico, noi siamo i padroni di casa della nostra mente. Generiamo pensieri, che sono gli ospiti. Gli ospiti possono essere piacevoli o sgradevoli, ma vanno e vengono e un padrone di casa che si rispetti offre la stessa attenzione e cura tutti gli ospiti, senza distinzione alcuna. Quando però perdiamo il controllo della nostra interiorità e ci dimentichiamo di essere il padrone di casa (perché ci siamo identificati con i nostri pensieri), gli ospiti s’impadroniscono del nostro posto e iniziano a dettar legge come se fossero loro i padroni di casa e noi ci dimentichiamo che essi sono unicamente dei visitatori che vanno e vengono, con tutto ciò che questo comporta. Ciò va ponderato con attenzione.

I 36 stratagemmi – a cura di Angelo Magi

Ottima ed utile riflessione

I 36 Stratagemmi I 36 Stratagemmi

Gianluca Magi

Dimmi di più

I 36 Stratagemmi (eBook) I 36 Stratagemmi (eBook)

Gianluca Magi

Dimmi di più

Imparare dall’esperienza: Check list della vendita fallita

Un rifiuto vale oro se puoi trasformarlo in esperienza.

Ecco come imparare dall’esperienza. Parlo di vendita ma è da intendere in senso lato, anche se non sei un professionista della vendita “vendi” continuamente qualcosa a qualcuno se ci pensi bene!

Quando una vendita non va a buon fine chiediti:

– Ho messo abbastanza energia?
– ho ascoltato il mio cliente?
– domandando e ascoltando ho scoperto la sua motivazione di acquisto?
– ho provato ha chiudere la vendita?
– se ci ho provato, l’ho fatto al momento giusto quando il cliente era pronto, né troppo presto, ne troppo tardi?
– mi sono messo al servizio del cliente per aiutarlo e risolvere un suo problema?

(Ispirato dal libro “Vendita in Azione” di Mario Silvano)

Le 10 regole del venditore Le 10 regole del venditore
Idee, astuzie e comportamenti da adottare per diventare un venditore irresistibile
Mario SilvanoCompralo su il Giardino dei Libri

Serendipità di fine estate

A volte l’universo sembra molto intenzionato a mandarmi dei messaggi.

E io non posso far a meno di vederli.  Le connessioni vengono fuori così, per caso. Leggo una cosà lì, un’altra là, noto qualcosa di insignificate che mi si para d’avanti e si instuara il link.

Ecco un’esempio:

Sto leggendo “Un altro giro di giostra” di Tiziano Terzani. Alla scoperta di avere un cancro Terzani decide di chiudere con il Terzani giornalista, si reca a New York, affitta un monolocale, acquista nuovi comodi vestiti abbandonando la sua mise bianca e si taglia capelli e perfino i baffi che resistevano dal ’68 e inizia la sua nuova vita abbandonando quello che definisce il “vecchio io”.

Sto prendendo appunti dalle pagine che ho contrassengato duralnte la lettura del libro Steve Jobs di Walter Isaacson:

Steve Jobs:

Se vuoi vivere la tua vita in maniera creativa, come un artista, non bisogna guardare troppo indietro: devi essere disposto a prendere tutto quello che hai fatto e tutto quello che eri e lasciartelo alle spalle.

Quanto più il mondo esterno cerca di consolidare un’immagine di te, tanto più devi perseverare nella determinazione a essere un artista, ed è per questo che spesso gli artisti devono dire «Arrivederci, me ne devo andare. Sto diventando pazzo e me ne vado via di qua». E se ne vanno e si ibernano da qualche parte. Poi, forse, più tardi riemergono e sono un po’ diversi.”

Steve Jobs Steve JobsWalter IsaacsonCompralo su il Giardino dei Libri
Un Altro Giro di Giostra (Edizione economica) Un Altro Giro di Giostra (Edizione economica)
Viaggio nel male e nel bene del nostro tempo
Tiziano TerzaniCompralo su il Giardino dei Libri