Archivi categoria: responsabilità

Il saggio altruismo egoistico

“L’etica non consiste tanto in una serie di regole da rispettare, ma è piuttosto un principio di autocontrollo interiore, in virtù del quale incoraggiamo tutti gli aspetti della nostra natura che riconosciamo idonei al benessere nostro e altrui”

Comprensione, gentilezza, fiducia, calma mentale, compassione giovano a chi le coltiva e le prova oltre a recare beneficio agli altri. Per questo si può parlare di etica basata su un saggio egoismo. Quindi perfettamente aderente all’inclinazione umana.

Liberamente tratto da “Compassione, un’etica oltre le religioni” di Giuliano Boccali

La Felicità al di là della Religione

La Felicità al di là della Religione
Una nuova etica per il mondo
Dalai Lama

Compralo su il Giardino dei Libri

 

Annunci

Impegnatissimi

 

business-19156_640 It’s insane: we all have busy lives, we have jobs and we have interests and some of us have children, everyone’s lives are just getting busier, not less busy, in this busy society. You just don’t have time to learn this stuff, and everything’s getting more complicated.”

E’ una follia: abbiamo tutti vite impegnatissime, abbiamo un lavoro, abbiamo una serie di interessi e alcuni di noi hanno figli. La vita di tutti sta diventando più impegnata, non meno, in questa società impegnata. Non hai tempo di imparare questa roba, e tutto sta diventando più complicato

Steve Jobs – The Indipendent (29 ottobre 2005)

..è vero, occorre riscoprire l’arte di semplificare non complicare, impegnarsi a vivere intensamente le passioni non vivere una vita “di passione” intensa di impegni.

Due concetti da considerare

“Un fenomeno, soprattutto un fenomeno vivente, lo comprendo davvero se non mi limito ad analizzarlo riducendolo agli elementi di base, ma se lo colgo nella sua capacità di istituire relazioni, dentro e fuori di sé”

“Senza gli ingredienti la torta non potrebbe esserci, ma la torta è più dei suoi ingredienti, è più della somma di farina, uova, zucchero, un po’ di cioccolato… c’è il lavoro a fare la differenza. Il che vale per ogni ente, secondo il principio base: “Il tutto è più delle parti”.

Da “Disputa su Dio e dintorni” di Corrado Augias e Vito Mancuso.

I due concetti mi interessano al di là del contesto da cui gli ho tratti.

Il primo concetto si avvicina a quello di “Sistema” che permea, sempre più in profondo e in maniera pervasiva la nostra realtà. Ha molto a che fare con la crescente complessità delle cose.

Il secondo è l’idea portante della corrente psicologica della Gestalt: “Il tutto è maggiore della somma delle parti”.

Entrambi mi paiano oggi estremamente utili per interpretare e governare il nostro ambiente.  Dovremmo considerarli più spesso nelle nostre analisi e nelle nostre decisioni.

Disputa su Dio e Dintorni Disputa su Dio e Dintorni

Vito Mancuso, Corrado AugiasCompralo su il Giardino dei Libri

Il manager e l’industria della gente

Il maestro accoglieva con gioia i progressi della tecnologia

ma era profondamente consapevole

dei suoi limiti.

Quando un industriale gli chiese

quale lavoro facesse, rispose:

“Sono nell’industria della gente”

“E che sarebbe se permetti?”

chiese l’industriale.

“Guarda te stesso”, disse il maestro.

“I tuoi sforzi producono cose migliori,

i miei gente migliore”.

Ai suoi discepoli disse poi:

“Lo scopo della vita

è il fiorire delle persone.

Al giorno d’oggi la gente sembra maggiormente

interessata al perfezionamento delle cose”

A. De MelloMessaggio per un’aquila che si credeva un pollo

…in fondo il compito del manager è quello di far fiorire gente che perfeziona cose.

Messaggio per un'Aquila che si crede un Pollo Messaggio per un’Aquila che si crede un Pollo
La lezione spirituale della consapevolezza
Anthony De Mello

Compralo su il Giardino dei Libri

foto Picasa di Ernesto Tirinnanzi

							

A proposito di persuasione…

Quando la persuasione è manipolazione:

“Una persona persuasa contro la propria volontà rimane pur sempre della sua opinione”

…una verità troppo poco affermata.

Persuasione Persuasione
L’arte di convincere le persone
James BorgCompralo su il Giardino dei Libri

Giovedì 5/09/11 – Occhio per occhio rende il mondo cieco

GandhiFoto di AlbinoFlea Flikr

“Occhio per occhio rende il mondo cieco” Mahatma Gandhi

Strano come la vendetta pur essendo una reazione così naturale sia anche così improduttiva.

Che ne pensi? Lascia il tuo commento