Archivi tag: Felicità

29/05/2008 giovedì – Piccole felicità quotidiane

Gli italiani sono felici.

La valutazione della loro felicità è 6,9. Piuttosto buona,

Questo almeno è quanto emerge da uno studio di Enrico Finzi, sociologo, presidente di Astra Ricerche.

Cosa rende felici gli italiani?

  • dormire
  • chiaccherare
  • riflettere
  • socializzare
  • ricordare
  • progettare
  • avere i propri tempi
  • avere figli
  • leggere libri
  • evitare situazioni di precarietà
  • godere della tecnologia

Limitandomi a questa lista le tre voci che mi danno più felicità sono:

  • leggere
  • progettare
  • stare con le mie figlie

Tu cosa scegli?

(ho letto dello studio si Finzi su http://blog.debiase.com/2008/05/02.html#a1824)

I Sette Passi per la Felicità I Sette Passi per la Felicità
Istruzioni per raggiungerla – Nuova edizione
Luigi Ranieri

Dimmi di piu…

Le Piccole Cose che Cambiano la Vita Le Piccole Cose che Cambiano la Vita
Il segreto della felicità nascosto nei gesti quotidiani – Nuova Edizione
Raffaele Morelli

Dimmi di più…

Consigli sulla Felicità Consigli sulla Felicità
“Mentre lo stolto corre dietro ai piaceri della vita e resta ingannato, il saggio evita i mali”
Arthur Schopenhauer

Dimmi di più…

Ben Essere e Felicità Ben Essere e Felicità
Felicità, piacere e benessere possono essere raggiunti grazie a tecniche semplici ed efficaci. Le guide di Riza
Piero Parietti – Elisa Faretta

Dimmi di più…

Ricerche sulla Felicità Ricerche sulla Felicità
Come accrescere il benEssere psicologico per una vita più soddisfacente
Edoardo Giusti

Dimmi di più…

 

 

Annunci

15/04/2008 martedì – La Felicità? Un valore relativo…

Valori e modelli di vita che sembravano eterni oggi sono tramontati o derisi.

Pratiche comuni che apparivano innocue o salutari (l’uso di oppiacei o della coca) vengono demonizzate nonostante la loro larga diffusione.

L’uso di tranquillanti e anti-depressivi sarà forse in futuro visto come una pratica abominevole.

Molti valori e modelli cambiano nel tempo. 

Oggi la velocità, l’efficenza sono valori ricercati.

Poche decine di anni fa lo erano la calma e l’atteggiamento contemplativo.

Elaborato da: “Che ossessione la felicità” di Remo Bodei – Il Sole24Ore del 16/3/2008 – inserto della domenica

Quali sono i tuoi valori e i tuoi modelli oggi? Sono gli stessi di ieri?

Sono coerenti fra di loro? Si integrano facilmente o cozzano l’un l’altro?

Prendi un foglio, dividilo in due, da una parte scrivi la lista delle cose veramente importanti per te. Dall’altra scrivi cosa deve accadere per sentirti felice.

Anlizza quello che hai scritto.

Le cose importanti possono realizzarsi tutte insieme?

Quello che deve accadere per sentirti felice è coerente con i tuoi valori?

Quante delle cose che devoo accadere per sentirti felice sono soto il tuo controllo.

Rifletti su questo. Rivedi le priorità dei tuoi valori e dei tuoi modelli in modo che siano coerenti e che siano sotto il tu controllo (puoi farlo!) e forse troverai la strada per la felicità.

 

 

I Sette Passi per la Felicità I Sette Passi per la Felicità
Istruzioni per raggiungerla – Nuova edizione
Luigi RanieriCompralo su il Giardino dei Libri
Ricomincia da Te Ricomincia da Te
Il perdono è la chiave della felicità
Tiberio FaraciCompralo su il Giardino dei Libri
La Felicità è di Questo Mondo La Felicità è di Questo Mondo

Timothy CasanovaCompralo su il Giardino dei Libri

5/04/2008 sabato – La felicità? Questione di allenamento!

Apro la posta e trovo un messaggio dalla lista www.entusiasmo.info di Maurizio Fiammetta.

E’ un’articolo sulla felicità (in corsivo i miei commenti):

http://www.corriere.it/cronache/08_aprile_05/felice_monaco_7c3a1152-02e1-11dd-a6a3-00144f486ba6.shtml

Che cosa dobbiamo fare per essere felici?
«Istintivamente riponiamo tutte le nostre speranze nelle condizioni esteriori. Non è sbagliato. È normale anelare a una vita lunga, in salute, in un paese libero e democratico. Ma è fondamentale che ci concentriamo sulle condizioni interiori. Perché la felicità non è una successione fortunata di eventi felici, ma è un modo di essere ottimale che ci dà le risorse per gestire ciò che ci succede. La strada per arrivarci è l’allenamento dei nostri sentimenti migliori: l’altruismo, la compassione, la pace interiore. Ed è anche la liberazione progressiva dalla collera, dalla paura, dalla gelosia, dall’orgoglio».

Certo, se fai dipendere la tua felicità da fattori esterni sei completamente privo di potere sul tuo stato d’animo! Non è una bella prospettiva, non trovi? Se riesci a trovare in te stesso le motivazioni, gli stimoli per esere felice tutto torna ad essere sotto il tuo controllo. E’ solo una credenza? Forse, ma è una convinzione positivia, che mi dà forza, per cui mi piace pensare che sia così.

Facile in un monastero. Difficile da praticare tutti i giorni con il capo, l’amica o il vicino di casa.
«A maggior ragione in un mondo caotico è importante cominciare a trasformare dentro di noi. Con un po’ di sforzo e tanta pratica. Come si dedicano molti anni alla formazione culturale e professionale, così dobbiamo darci del tempo per trasformare noi stessi ».
Cambiare noi stessi per cambiare gli altri. Non possiamo convincere gli altri a cambiare, ma possiamo persuaderli a seguirrci, seguendo il nostro esempio, riportando le emozioni ad un livello positivo. Go first! Fai il primo passo, il resto viene da sé.

Come «allenarci», per esempio, quando ci sentiamo provocati in ufficio?
«Con il contagio emozionale. Cioè rispondendo con un atteggiamento sinceramente positivo e aperto. L’aggressività di quel collega, alla fine, si smorzerà. Il che non significa essere passivi e subire. Vuol dire scegliere lucidamente di non litigare».

E’ una “coincidenza”. Solo qualche giorno fa avevo dato lo stesso consiglio a una persona che mi aveva scritto sulla rubrica emozioni

Fortunate coincidenze che rafforzano un messaggio positivo!

Grazie Maurizio

19/03/2008 mercoledì – Giornata speciale

Cosa è successo di così importante per definire questa una giornata speciale?

A pensarci bene di importante non è capitato veramente niente. Eppure, eppure oggi è stata per me una giornata speciale.

Sarà perché ieri ho raccolto i plausi di un faticoso ma entusiasmante lavoro di un anno. Forse per questo motivo questa mattina mi sono svegliato naturalmente all’ora giusta, motivato e pieno di energia.

Colazione insieme alla mia Lella.

Perfino le mie figlie si sono svegliate da sole e si sono preparate per tempo.

Mentre accompagno Chiara a scuola incontro persone sorridenti. Ci salutiamo.

Prendo la macchina e guido verso Milano. Tutto intorno i colori della primavera che sta sbocciando.

Oggi 19 marzo 2008 non è accaduto niente di importante, solo tante piccoli eventi speciali, minimi indizi di felicità!

“La felicità è come la salute: se non te ne accorgi vuol dire che c’è” Ivan Turgenev

Grazie vita.

Acc

14/3/2008 venerdì – Felice, se vuoi…

“La vita è un gioco la cui prima regola è: essa non è un gioco, è una cosa molto seria”

Alan Watts

“State giocando un gioco. Giocate a non giocare alcun gioco. Se io vi dimostro che state giocando, infrango le regole e voi mi punite”

Ronal Raing

“…succede in molti rapporti … che uno dei due veda la vita come un gioco a somma zero [vinco io o vinci tu n.d.r.], che lascia aperta solo la vincito o la perdita. Tutto il resto vien da sé, anche se la filosofia dell’altro inizialmente non era orientata in tal senso. Si giochi dunque a somma zero a livello relazionle e si stia pur certi che a livello oggettivo tutto andrà lentamente in riovina…entrambi sono perdenti.

Perché è difficile rendersi conto che la vita è un gioco a somma diversa da zero? Che si può vincere insieme non appena si smetta di esser ossessionati dall’idea di dover batere il partner per non esserne battuti?

Paul Watzlawick

“Tutto è buono ….Tutto. L’uomo è infelice perché non sa di essere felice. Soltanto per questo. Questo è tutto, tutto! Chi lo comprende sarà subito felice, immediatamente, nello stesso istante…”

Dostoevskij

“Il regno di Dio è nell’uomo

non in un uomo,

o in un gruppo di uomini.

In te! te hei il potere.

Il potere di creare la felicità!

Il potere di rendere questa vita

Libera e bella.

Do rendere questa vita

Una magnifica avventura.

E allora usiamo questo potere.

Uniamoci tutti.

Battiamoci per un mondo nuovo,

un mondo buono.”

Charlie Chaplin (Charlot)

Così disperatamente semplice è la soluzione.

Istruzioni per rendersi infelici Istruzioni per rendersi infelici

Paul WatzlawickDimmi di più

Oggi ho imparato qualcosa in più per essere felice, ogni giorno, ogni ora, ogni secondo.

Grazie vita.